Archivio Storico:- ex Dipartimento di Musica e Spettacolo - Universita' di Bologna Dipartimento di Musica e Spettacolo - La Soffitta 2008

28 gennaio/5 maggio
a cura di Marco De Marinis

NON-SCUOLA/TEATRO DELLE ALBE
in collaborazione con Arena del Sole - Nuova Scena - Teatro Stabile di Bologna

28 gennaio-1 febbraio, ore 15-18
Laboratori DMS - Teatro

Fondamenti della non-scuola
seminario teorico condotto da
Marco Martinelli, Ermanna Montanari, Lorenzo Donati
(a numero chiuso; riservato a studenti DAMS; iscrizioni dal 21 al 25 gennaio,
ore 10-13 presso i Laboratori DMS)

1 febbraio, ore 18
Laboratori DMS - Teatro

Incontro con la non-scuola
intervengono Marco Martinelli, Ermanna Montanari, Lorenzo Donati
ingresso libero


ISTRUTTORIA SUL BALLO COLLETTIVO DELLA STOA
scuola sul movimento ritmico di Cesena
produzione: Socetas Raffaello Sanzio
in collaborazione con Arena del Sole - Nuova Scena - Teatro Stabile di Bologna

20 febbraio, ore 15-19
Laboratori DMS - Auditorium

Angolo retto e Salto.
Geometria e cronometria del ballo.
seminario di Claudia Castellucci
(a numero chiuso; riservato a studenti DAMS;
iscrizioni dal 1 al 15 febbraio, ore 10-13 presso i Laboratori DMS)

21 febbraio, ore 18
Laboratori DMS - Auditorium

Jets d’eau, L’analisi dell’acqua. Bernini, Bacon, Hitchcock
conferenza e proiezioni di Marco Villari
autore del saggio omonimo edito dalla Stoa
ingresso libero

21 febbraio, ore 21
Laboratori DMS - Teatro

Ballo capace di agonia
ballo della Stoa

22 febbraio, ore 16
Laboratori DMS - Teatro

Letture sinottiche attorno alla presa sul tempo
di Claudia Castellucci
ingresso libero

22 febbraio, ore 21
Laboratori DMS - Teatro

Pro Loco Isto
ballo della Stoa
a seguire
Summa Stoa
concerto di Black Fanfare, autore delle musiche dei balli della Stoa

23 febbraio, ore 11
Laboratori DMS - Teatro

Intervista alla Stoa
(riservato ai soli studenti iscritti al seminario)

5 maggio, ore 10
Laboratori DMS - Teatro

Conclusione Assembleare
(riservato ai soli studenti iscritti al seminario)


OFFICINA VALDOCA


4 marzo, ore 21
Laboratori DMS - Teatro

Opera
cura della visione e regia di Vincenzo Schino
con Marta Bichisao, Riccardo Capozza, Gaetano Liberti, Vincenzo Schino
prodotto da Teatro Valdoca - progetto officina valdoca

5 maggio, ore 16
Laboratori DMS - Auditorium

non-scuola / stoa / officina valdoca
tavola rotonda
intervengono Claudia Castellucci, Marco Martinelli, Ermanna Montanari,
Mariangela Gualtieri, Cesare Ronconi e i componenti di officina valdoca
coordina Marco De Marinis
ingresso libero

in collaborazione con
Arena del Sole - Nuova Scena - Teatro Stabile di Bologna

NON-SCUOLA/TEATRO DELLE ALBE

a cura di Marco De Marinis


Il primo esempio “eretico” prevede un seminario teorico, riservato agli studenti, sui Fondamenti della non-scuola condotto da Marco Martinelli, Ermanna Montanari, Lorenzo Donati e, al termine, un momento di incontro pubblico con i tre artisti.
La non-scuola “… esisteva gi dal ’91, quando alle Albe venne assegnata la direzione del Rasi. Marco e Maurizio Lupinelli cominciarono a tenere dei laboratori teatrali nei licei. All’inizio vi parteciparono solo quaranta studenti, che poi per contagio, anno dopo anno, divennero dieci volte tanti, coinvolgendo tutte le scuole della citt. Non andavamo a insegnare. Il teatro non si insegna. Andavamo a giocare, a sudare insieme. Come giocano i bambini su un campetto da calcio, senza schemi n divise, per il puro piacere del gioco (…). Scuola e teatro sono stranieri l’uno all’altra, e il loro accoppiamento naturalmente mostruoso. Il teatro una palestra di umanit selvatica e ribaltata, (…) dove si diventa quello che non si ; la scuola il grande teatro della gerarchia e dell’imparare per tempo a essere societ. (…) Il gioco ancora oggi l’amorevole massacro della Tradizione. Non “mettere in scena”, ma “mettere in vita” i testi antichi: resuscitare Aristofane, non recitarlo. La tecnica della resurrezione parte dal fare a pezzi, disossare.
Adolescenti e Tradizione: i Senza Parole e la Biblioteca. Qui c’ un lampo, due legni che si sfregano. Prendi un testo, e guardalo sotto: l sotto, sotto le parole, c’ qualcosa che le parole da sole non dicono. L sotto c’ il rovello che lo ha generato. Ci restano le parole, mentre quel rovello viene dimenticato. Se non sai penetrare quel sotto, quella luce gi in basso, le parole restano buie. Il testo cela un segreto che pu accendere la Vita, che l’autore (il vivente, non il cadaverino del museo!) ha sapientemente nascosto secoli fa nelle parole della favola: la non-scuola mette in relazione quel segreto e gli adolescenti, proprio quelli, quelli e non altri, quelle facce, quel dialetto ringhiato tra i denti, quei sospiri, quel linguaggio di gesti, quei sogni, quei fumetti. (…)”

(tratto da L’Apocalisse del molto comune, di Marco Martinelli e Ermanna Montanari. Sta in: Jarry 2000, Ubulibri, Milano, 2000).
La squadra delle guide diretta da Marco Martinelli e Maurizio Lupinelli, fondatori della non-scuola; oltre a loro, vi sono figure presenti fin dai primi anni ’90, come Luigi Dadina, Eugenio Sideri, regista di Lady Godiva, Gianni Plazzi, pittore e scenografo e la regista gallese Menna Price. La squadra negli ultimi anni si arricchita di giovani che hanno vissuto la non-scuola in prima persona da adolescenti: alcuni “palotini” dei Polacchi diventati anche attori del Teatro delle Albe e infine giovani attori e attrici cresciute nella “scuola epidemica” diretta da Martinelli.

La non-scuola arrivata fino a Scampia, il difficile quartiere di Napoli dove dal 2005 Martinelli guida “Arrevuoto”, progetto triennale di teatro rivolto ai giovani e agli adolescenti del quartiere e del centro storico di Napoli
“Non ci sono padri, non ci sono maestri nella non-scuola. Solo guide che conducono gli adolescenti verso lo spettacolo, che favoriscono il gioco. Chi sono le guide della non-scuola allora? Possono essere registi, possono non esserlo. Quello che li distingue il loro ’stare in mezzo’, non come acqua stagnante, bens a dissolvere le superfici apparenti, tra gli adolescenti e la Tradizione.”




  Dipartimento di Musica e Spettacolo  
Archivio Storico:- ex Dipartimento di Musica e Spettacolo - Universita' di Bologna