Critica 2.0

Industria culturale, consumi, forme di influenza
Convegno di studi a cura di Claudio Bisoni e Roy Menarini – Bologna 18-19 febbraio 2014

 

  • Saluti delle Autorità Accademiche
  • Claudio Bisoni (Università di Bologna) e Roy Menarini (Università di Bologna): Introduzione ai lavori
  • Tavola rotonda: La critica nel presente, tra mercato e istituzioni culturali
  • Ellen Nerenberg (Wesleyan University): Circo mediatico giudiziario: funzione “viralita’ web” e opinione pubblica nei primi gradi del caso Knox
  • Marijke De Valck (University of Amsterdam): Long Live Cinema!
  • Cecilia Sayad (University of Kent): Do Critics Need Authors?
  • Gianni Canova (Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM): Il tabù del successo commerciale: la critica italiana e il dilemma della qualità
  • Valerio Caprara (Università di Napoli “L’Orientale”): Confessioni di un critico pericoloso
  • Giacomo Manzoli (Università di Bologna): Gli effetti corrosivi del conflitto di interessi della critica sul sistema industriale del cinema italiano
  • Alberto Pezzotta (Corriere della Sera): La retorica del cinema italiano nella critica online
  • Emiliano Morreale (Università di Torino): Sui rischi e la necessità dello scrivere di cinema
  • Guido Vitiello (Università La Sapienza, Roma): Berlinguer è un nostalgia movie
  • Paolo Noto (Università di Bologna): “Non è Amleto: è un film sui robot”: YouTube, le videorecensioni e il cinema di genere
  • Maria Cristina Russo: Tradizioni 2.0: i blog di cinema nell’era dei social media
  • Giovanna Maina (University of Sunderland): Take a Look on the Wild Side. La critica del porno (contemporaneo)
  • Alice Cucchetti (Film Tv): Da Buffy a Don Draper, da fan a critici: il caso “Serialmente” e la critica tv nata sul web
  • Federico Bernocchi ( I 400Calci ): I 400Calci. Ovvero: come ho imparato a non preoccuparmi di Curzio Maltese e ad amare Jean-Claude Van Damme

Commenti chiusi